Per cominciare dal principio

Il poeta non chiede benevolenza, ma attenzione, perché son molti anni che ha saltato ormai la spinosa siepe del timore che provano per la sala gli autori. Per quest’assurdo timore, e perché nella gran parte dei casi il teatro è diventato un’impresa commerciale, la poesia si ritira dalla scena in cerca d’altri ambienti dove la gente non s’allarmi se un albero si trasforma, poniamo, in una palla di fumo, o se tre pesci, in virtù d’una mano e di una parola, si convertono in tre milioni di pesci per placare la fame di una moltitudine.

(F. García Lorca)

Condividi
TeatroInBìLiKo ©2013 - Tutti i diritti sono riservati.